I MIEI CONSIGLI DI STILE PER VOI

Cosa è il “dress code”

scena di Pretty woman a teatro

Care amiche di Looklike blog, in questo articolo proverò a spiegarvi a parole mie cosa è il “dress code”, questo termine inglese di cui tanto si parla nei manuali del ben vestire, negli articoli di consigli di moda, e anche nel mio blog! In realtà fino a quando non ho messo mano nei più famosi manuali di abbigliamento neppure io sapevo di cosa si trattasse, eppure fa parte della vita di tutti più di quello che immaginate anche se non sempre ve ne accorgete.

Per spiegarvi cosa si intende per dress-code, devo innanzitutto dirvi il significato di “dress-code” ovvero la traduzione dall’inglese. Dovete sapere che in italiano “dress-code” significa: codice nel vestire, ovvero le regole che si dovrebbero seguire per essere sempre intonati all’occasione in cui ci si presenta.

Ci avreste mai pensato che si potrebbe essere ancora più perfette di quelli che siamo se seguissimo delle semplici regole, non troppo rigorose, quando scegliamo cosa metterci in ogni occasione? Dovete sapere che in certi ambienti, come in certi locali, il dress-code è una cosa da prendere molto sul serio. Una volta sono stata invitata ad un party in un famoso locale di Roma, e con mia grande sorpresa sull’invito c’era una piccola scritta: black tie.

esempio invito dress code
Esempio di invito con indicazione di dress code in basso a sinistra (credits: Freepik)

E’ chiaro che in un primo momento sono entrata completamente nel panico: cosa vuol dire “black tie”? Allora googlando ho scoperto che si trattava semplicemente di un dress-code, ovvero la regola di vestiario da seguire per quel particolare Party elegante. Mentre il mio allora fidanzato era tranquillo (lavorando in banca possiede moltissimi completi neri) io invece ho passato un weekend da incubo girando tutti i Max and co. della città alla ricerca del vestito giusto. Ricordo perfettamente che scelsi il tubino nero, anzi in quel caso blu notte. Ero perfetta in quell’occasione e devo dire che il fatto di aver avuto delle linee guida nel vestire (un codice) mi ha aiutato a trovarmi subito a mio agio in quell’ambiente! Troppe volte mi sono sentita a disagio durante un party o una serata in discoteca perché mi sentivo “troppo”elegante o troppo casual per il contesto, invece quella famosa volta al Gilda mi ricordo di essere stata perfettamente a mio agio, nonostante non conoscessi praticamente nessuno!! 😉

Come vi dicevo non è frequente ricevere un invito dove è richiesto un particolare codice nel vestire e alle persone non piace sentirsi dire come devono vestirsi, molti vogliono sentirsi liberi di indossare ciò che vogliono. Io invece sono molto a favore di questo modo di vivere, perché sono convinta che vestirsi in un certo modo, seguendo il buon gusto, sia una parte integrante di quello che siamo. Non trovate?

Per farvi un esempio, la classica occasione in cui si dovrebbe seguire un dress-code è l’invito al matrimonio o cerimonia. I campioni (come li chiamo io) di dress-code in queste occasioni sono proprio gli inglesi, che sembra abbiano nel sangue la cultura del cerimoniale e dei festeggiamenti, forse perché sono influenzati dalle nuove icone fashion della Royal Family (mi riferisco alle duchesse Kate Middleton e Meghan Markle).

abito da cerimonia delle duchesse
La Duchessa di Cambridge Kate Middleton (sin) e La Duchessa del Sussex Meghan Markle (destra) credits: Instagram

Devo ammettere che queste giovani icone Royal (le Duchesse) stanno facendo un gran bene al costume degli inglesi. In rete si diffondono sempre più le fanpage dedicate alla Royal Family e alle figure femminili e le seguaci sono tantissime! Io sono una follower attiva, lo ammetto 🙂 Seguo lo stile Kate Middleton nel Casual e nelle Occasioni ufficiali, e grazie a questo mi sento sempre a posto (essendo Kate mora come me, sono sicura che i colori che indossa stanno bene anche a me), è un po’ come avere un personal stylist di riflesso (il suo)…perché mi sono accodata a lei 🙂

Dress-code per un matrimonio o cerimonia diurna per donne:

Per tornare al dress code che si potrebbe usare in occasione di un matrimonio diurno secondo me è assolutamente perfetto:

  • abito con o senza soprabito lunghezza al ginocchio (vedi foto delle Duchesse)
  • colore chiaro sarebbe preferibile
  • nessuna scollatura vertiginosa
  • piccola borsa a mano (meglio se pochette o clutch)
  • scarpa con tacco alto chiusa (decolletè)
  • cappello vero o accennato (fashinator inglese)

Sarò tradizionalista, ma secondo me tutto quello che esce fuori da queste regole (codice), è volgare o comunque non adatto a questo preciso contesto. Sicuramente tra di voi ci sono le amanti delle mini gonne perché hanno delle gambe bellissime, oppure amanti delle scollature profonde perché hanno uno splendido decolleté, però volevo darvi il mio parere: non è questa la giusta occasione. Potete mostrare ugualmente la vostra femminilità con modelli aderenti, abiti o soprabiti che evidenziano la vostra silouette, tacchi alti che slanciano la linea della caviglia e un trucco fatto da un make-up artist, ma non cedete alla tentazione di mettervi in mostra: in una cerimonia il dress-code è essenziale, sobrio, femminile, elegante.

PS: per le fan del pantalone, sono ammessi in via del tutto eccezionale pantaloni palazzo eleganti, abbinati ad un completo (giacca) o una salopette (per vedere il modelli di salopette perfetti per una cerimonia clicca qui)

Parlerò ancora del dress-code nei prossimi articoli perché mi sono fatta anche un’idea personale (io sono una persona fisionomista, osservatrice e con particolare senso estetico forse per deformazione professionale)

Intanto vi anticipo qualche altra regoletta nel vestire in certe occasioni:

Dress-code in ufficio per donne:

  • completo gonna (giacca e gonna abbinati),
  • completo pantalone (giacca e pantaloni abbinati),
  • pantalone o gonna (neri o blu) con camicia (bianca o azzurra) o blusa (seta o sintentico)
  • pantalone e cardigan
  • gonna e cardigan
  • decolletè tacco alto, medio o basso
  • pantalone in denim senza strappi o applicazioni esagerate
  • lunghezza delle gonne al ginocchio (longuette o tubino)
  • spalle sempre coperte (camicie o bluse con maniche)

Dress-code ad una cerimonia o un party serale per donne

  • abito lungo fino ai piedi
  • scarpe con tacco alto (sandali o decolleté)
  • borsa a mano di piccole dimensioni (clutch o pochette)
  • mantello o stola per coprire le spalle
  • sono ammesse scollature e spalle scoperte durante il party
  • gioielli secondo il proprio gusto (grandi o piccole dimensioni)

Mi sembra di essere stata abbastanza chiara per ora su cosa è il dress-code e perché sarebbe l’ideale seguirlo, ovviamente ognuno è libero di affidarsi ai propri gusti se nell’invito non è espressamente indicato!

Cosa ne pensate di questo codice nel vestire? Ci avete mai riflettuto oppure vi viene naturale? Vi ispirate anche voi come me a una Celebrity oppure vi fidate del vostro istinto?? Fatemi sapere nei commenti!

Se l’articolo vi è piaciuto, condividetelo sui social e se avete qualche domanda avete tutti i moduli di contatto!

a presto, ClaudiaDi

 

riproduzione riservata

Italian fashion blogger

Fondatrice e art-director di Looklike blog. Appassionata di stile, tendenze, Celebrities e Royal Family. La mia specialità sono i look dei personaggi famosi e delle famiglie Reali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *